• quotidiani

    Quotidiani

    Quotidiani: Elenco dei più venduti e letti quotidiani italiani ed esteri. Edicola virtuale dove è possibile reperire le ultime notizie su: cronaca locale, cronaca nazionale, cronaca nera o rosa, politica, economia e finanza, sport, arte e spettacolo, meteo, salute e benessere, gossip, cinema e TV ed anche necrologi.

  • Riviste

    Riviste: Elenco delle più famose riviste italiane e straniere. Informazioni su riviste maschili, femminili, scientifiche, per ragazzi, giornali di moda, gossip o sportivi.

  • Fumetti

    Fumetti: Elenco dei più famosi e venduti fumetti e manga per bambini, ragazzi ed anche adulti. Informazioni generiche per ogni testata.

  • Agenzie di stampa

    Agenzie di stampa: Elenco delle più quotate agenzie di stampa nazionali ed internazionali. Tutte le informazioni su Ansa, Reuters, AGO, ADNKronos, AGI, Italpress.

  • Rassegna stampa

    Rassegna stampa: Le prime pagine dei più letti quotidiani italiani di cronaca e politica e la rassegna dei giornali sportivi.

  • Abbonamento giornali

    Abbonamenti giornali: Abbonamenti online a quotidiani e riviste ai prezzi più bassi del web!

la Repubblica in offerta: 1 mese 1€

repubblica-offerta

Corriere della Sera 1mese a 0,99€!

Corriere Digital Edition - Leggi Corriere della Sera su smartphone, tablet e PC.

corriere-della-sera-offerta

Quotidiani politici online

 

Ecco un quadro generale dedicato ai quotidiani politici italiani. Trovate un elenco dei più autorevoli e letti periodici politici e di partito del presente e del passato (ormai chiusi), ma non solo. Per ogni testata tante informazioni sulla fondazione, sulla storia del giornale, sulla redazione e sull'orientamento politico. Inoltre il link per il sito ufficiale online in modo da leggere e sfogliare virtualmente online il quotidiano.

 

 

Quotidiani politici

europa-quotidiano gazzetta-ufficiale-online

           Europa                Gazzetta Ufficiale

il-foglio-quotidiano liberazione-quotidiano

       Il Foglio                        Liberazione

il-manifesto-quotidiano la-padania-quotidiano

      Il Manifesto                   La Padania

il-giornale-ditalia-quotidiano secolo-ditalia-quotidiano

       Il Giornale d'Italia         Secolo d'Italia

lunita-quotidiano rinascita-online

     l'Unità                                     Rinascita

lopinione-delle-liberta-quotidiano la-verita-quotidiano-online

         L'Opinione                   La Verità

 

Quotidiani politici

Tutti i quotidiani italiani, che siano a tiratura nazionale o locale, hanno nelle pagine di politica uno dei loro punti forti. Non è solo una scelta per accontentare i lettori, ma è anche dettata dal fatto che almeno sino ad un paio d’anni fa i finanziamenti pubblici ai quotidiani erano molto sostanziosi quando si trattava di giornali organi dei partiti politici o comunque a loro collegati.

 

Perché conviene il quotidiano politico

Gli ultimi dati certi sono quelli che comprendono il decennio tra il 2003 e il 2012, certificando il fatto che appoggiarsi ad un partito, averlo come editore diretto conviene. Solo nel 2013 ad esempio, come riportano i dati ufficiali del Dipartimento per l’Editoria, tra i quotidiani direttamente catalogati come politici L’Unità ha percepito 2,6 milioni di euro sotto forma di contributo, Il secolo d’Italia 780 mila, La Padania 1,36 milioni di euro, Europa quasi 720 mila euro. E poi ci sono quelli non collegati direttamente ad un movimento politico ma in fondo strettamente congiunti perché ne sono espressione: La Discussione ha percepito 1,8 milioni o ancora L’Opinione delle Libertà 950 mila euro. Ecco perché i quotidiani politici rendono, nonostante per molti di loro il futuro sia già scritto.

 

 

L’Unità, dalla gloria al declino

L’esempio più lampante di quotidiano politico è l'Unità, fondato il 12 febbraio 1924 da Antonio Gramsci. Ufficialmente non è l’organo dell’attuale Partito Democratico, anche se lo è stato del Partito Comunista sino al 1991, anche quando si è trasformato in Pds e Ds, ma diverse quote di capitale della sua società editoriale fanno comunque capo al PD. Ecco perché sino al 2014 è stato comunque espressione delle idee portate avanti dagli esponenti di quel partito, oltre che di quelle della Cgil fino a quando, nel luglio del 2014, la società editrice non ha deciso di cessare le pubblicazioni. Ora però sembra essersi aperto uno spiraglio con la riassunzione di una trentina di giornalisti e il quotidiano che prossimamente è pronto per tornare in edicola.

 

Altri quotidiani politici chiusi

Lo stesso destino toccato a l’Unità ha interessato anche altri quotidiani politici. Come Europa che era realmente l’organo del Pd essendo stato fondato nel 2003 come espressione diretta di Democrazia è Libertà - La Margherita. Il quotidiano, alla luce dei tagli operati ai finanziamenti pubblici ai partiti e quindi di conseguenza alle loro attività, ha cessato le pubblicazioni nel novembre 2014 e non ci sono margini per una sua ripresa. Idem per la Padania, fondato nel 1997 per volontà di Umberto Bossi che voleva un giornale direttamente collegato alla Lega Nord. Dal 1° dicembre 2014 però dopo il crollo verticale di vendite e abbonamenti, hanno chiuso sia l’edizione cartacea che il sito internet.

 

Ecco quelli che resistono

Tengono duro invece altre testate. Come il manifesto (tutto minuscolo) che pur non essendo espressione diretta di un partito, tanto che l’editore è una cooperativa formata dai giornalisti e dagli altri dipendenti del giornale si può comunque collegare alle posizioni dell’estrema sinistra. Ha vissuto spesso periodo di crisi negli ultimi anni, ma pur arrivando all’orlo della chiusura è ancora in piedi. Così come Rinascita,  quotidiano italiano a diffusione pubblicato dal  1998 con una matrice socialista, o ancora Il Secolo d'Italia altro quotidiano nazionale espressione della Destra (prima Msi, poi Alleanza Nazionale): fino al 2012 è andato in edicola, oggi invece è diventato esclusivamente una testata giornalistica telematica, quindi disponibile online. Poi ci sono l’Opinione delle Libertà, organo del movimento delle Libertà per le garanzie e i Diritti Civili e quindi ricollegabile al Popolo delle Libertà prima e a Forza Italia adesso, così come La Discussione. Non direttamente politici, ma collegabile direttamente al centro-destra, sono anche Il Giornale, Libero (il cui editore è un senatore di Forza Italia) e Il Foglio.

Altre informazioni le trovate sulla pagina dedicata su Wikipedia.

WOP!WEB Servizi per siti web... GRATIS!