• quotidiani

    Quotidiani

    Quotidiani: Elenco dei più venduti e letti quotidiani italiani ed esteri. Edicola virtuale dove è possibile reperire le ultime notizie su: cronaca locale, cronaca nazionale, cronaca nera o rosa, politica, economia e finanza, sport, arte e spettacolo, meteo, salute e benessere, gossip, cinema e TV ed anche necrologi.

  • Riviste

    Riviste: Elenco delle più famose riviste italiane e straniere. Informazioni su riviste maschili, femminili, scientifiche, per ragazzi, giornali di moda, gossip o sportivi.

  • Fumetti

    Fumetti: Elenco dei più famosi e venduti fumetti e manga per bambini, ragazzi ed anche adulti. Informazioni generiche per ogni testata.

  • Agenzie di stampa

    Agenzie di stampa: Elenco delle più quotate agenzie di stampa nazionali ed internazionali. Tutte le informazioni su Ansa, Reuters, AGO, ADNKronos, AGI, Italpress.

  • Rassegna stampa

    Rassegna stampa: Le prime pagine dei più letti quotidiani italiani di cronaca e politica e la rassegna dei giornali sportivi.

  • Abbonamento giornali

    Abbonamenti giornali: Abbonamenti online a quotidiani e riviste ai prezzi più bassi del web!

Abbonamenti online a RIVISTE prezzo BOMBA!

Parquet: 5 falsi miti da sfatare

 

Il parquet è uno dei pavimenti più pregiati ed esteticamente validi che esistano.

Interamente costituito da legno, il parquet è elegante, caldo, d'atmosfera e decisamente bello.

Unico neo?

I tanti, forse troppi pregiudizi che ancora esistono sul suo conto.

Molte persone lo sceglierebbero volentieri per casa propria ma desistono per via di alcuni luoghi comuni che lo riguardano.

Normalmente il parquet è giudicato adatto alla camera da letto e al soggiorno, mentre è considerato del tutto inadeguato per la cucina e il bagno: vedremo che però, in realtà, non è affatto così.

Certo, si tratta di una pavimentazione che richiede un certo tipo di manutenzione, le giuste cure e un minimo di attenzioni, ma questo non vale per ogni cosa e, a maggior ragione, per i complementi d'arredo?

Inoltre, con il tempo, il parquet, sia nella realizzazione che nelle tecniche di messa in posa, ha subito dei cambiamenti che lo rendono più versatile di quanto non fosse una volta.

Insomma, le curiosità ed i miti da sfatare sul parquet sono molti: qui vediamo di fare chiarezza su 5 di loro con l'aiuto degli amici esperti di Solidrenner.

 

 

1) Sarebbe da preferire la posa inchiodata = no

parquet-posa-inchiodata

La posa inchiodata è quella tradizionale, oggi sempre meno utilizzata in quanto richiede manodopera specializzata e risulta essere costosa.

Attualmente il tipo di posa più scelto ed anche consigliabile è quello a colla, sia su massetto nuovo che su pavimento preesistente.

Non pensate che sia meno resistente dell'altra: le colle ad altissima tenuta che si utilizzano infatti, hanno una forza in tutto e per tutto paragonabile all'inchiodatura.

La posa a colla va bene sia per il massello che per il multistrato, dà ottimi risultati e fa risparmiare rispetto a quella classica.

 

2) Meglio il massello rispetto al multistrato = no

parquet-massello

Il parquet in massello è quello costituito da un solo strato di legno e può essere a listone o a listoncino.

Pregi?

Dal punto di vista estetico è sicuramente molto valido, dura a lungo e può essere lamato più volte, ma ha anche qualche difetto.

Il principale è che, proprio per il fatto di essere solo legno, può diventare instabile.

Questo problema non c'è invece con il cosiddetto multistrato, formato da vari strati sovrapposti e fra loro incastrati.

Per quello "a vista" viene usato il legno più pregiato, sotto, per stabilizzare la doga ed evitare deformazioni dovute sopratutto all'umidità, si utilizzano legni meno rinomati, come ad esempio il pioppo.

Posare il multistrato è più semplice e veloce rispetto al massello, poiché si può acquistare prefinito ed evitare così operazioni quali la verniciatura e la lamatura.

Il prezzo?

Più o meno le stesso per entrambe le tipologie di parquet.

 

 

3) Il parquet non va bene per il bagno e la cucina = non è vero!

parquet-in-bagno

E' uno dei tabù più insistenti per quanto riguarda il parquet: quasi tutti ritengono che esso non vada bene né per il bagno né per la cucina.

Invece non è affatto vero: basta scegliere il tipo giusto ed usare qualche cautela.

Trattandosi di zone dell'abitazione ad elevato grado di usura, è meglio optare per legni duri come il teak e il wengé, poiché resistono meglio ai continui passaggi quotidiani.

Un altro consiglio: evitare la posa flottante, poiché favorisce l'infiltrazione di umidità.

Molti si domandano: ma come si può usare il parquet dove c'è acqua?

Sbagliato: il legno è un elemento della natura che non teme affatto l'acqua, ma in casa bisogna adottare qualche precauzione.

Basta qualche accortezza: asciugare il pavimento subito dopo aver fatto la doccia ed aprire la finestra per mandar via il vapore.

Lo stesso vale per la cucina (i ristagni di umidità vanno sempre evitati) dove, inoltre, si deve badare alle macchie di unto (attenzione agli oli, in pratica).

 

4) Il cane ed il parquet non possono stare insieme = non è vero!

parquet-e-cane

Non c'è alcun motivo di rinunciare al parquet solo perché si vive con un amico a quattro zampe!

Possibilmente si dovrebbe optare per un'essenza dura: rovere, iroko e quercia toscana ad esempio, non temono i graffi di cani e gatti e neppure le punte dei tacchi a spillo (ovviamente senza esagerazione!).

Oltre al tipo di legno, conta assai la finitura, che è meglio sia a spazzola o ad olio.

Se dopo qualche tempo doveste accorgervi che sulla superficie del parquet si notano striature, imperfezioni e graffiature, il trattamento per ripristinarne l'integrità non risulterà complicato.

 

 

5) Il parquet costa tanto! = non è detto!

parquet-costi

Diciamo che ciò può essere vero per quanto concerne il parquet tradizionale, ma non per quello industriale.

Possiamo considerarlo un po' la versione economica del parquet: il risultato estetico è comunque molto positivo ed è anche più facile da mantenere.

Quanto costa?

Solo 20,30 euro circa al metro quadro, una cifra certamente abbordabile.

Questo tipo di parquet è anche molto resistente, duraturo e versatile, quindi si adatta ad ogni tipo di stile e di arredo.

E' la soluzione migliore per chi non vuole rinunciare al fascino del legno senza però dover spendere troppo.