• quotidiani

    Quotidiani

    Quotidiani: Elenco dei più venduti e letti quotidiani italiani ed esteri. Edicola virtuale dove è possibile reperire le ultime notizie su: cronaca locale, cronaca nazionale, cronaca nera o rosa, politica, economia e finanza, sport, arte e spettacolo, meteo, salute e benessere, gossip, cinema e TV ed anche necrologi.

  • Riviste

    Riviste: Elenco delle più famose riviste italiane e straniere. Informazioni su riviste maschili, femminili, scientifiche, per ragazzi, giornali di moda, gossip o sportivi.

  • Fumetti

    Fumetti: Elenco dei più famosi e venduti fumetti e manga per bambini, ragazzi ed anche adulti. Informazioni generiche per ogni testata.

  • Agenzie di stampa

    Agenzie di stampa: Elenco delle più quotate agenzie di stampa nazionali ed internazionali. Tutte le informazioni su Ansa, Reuters, AGO, ADNKronos, AGI, Italpress.

  • Rassegna stampa

    Rassegna stampa: Le prime pagine dei più letti quotidiani italiani di cronaca e politica e la rassegna dei giornali sportivi.

  • Abbonamento giornali

    Abbonamenti giornali: Abbonamenti online a quotidiani e riviste ai prezzi più bassi del web!

Corriere Sera prezzo BOMBA!

Corriere Digital Edition - Leggi Corriere della Sera su smartphone, tablet e PC.

1 anno con Corriere a 99euro invece di 199euro

corriere-della-sera-offerta

Fotografare il cibo: trucchi e consigli

 

fotografare-il-cibo

In questi ultimi anni la food photography sta riscuotendo un enorme successo non solo nel nostro Bel Paese ma nel resto del mondo. Si tratta di fotografare il cibo in modo professionale per convincere una persona ad ordinare un determinato piatto in un locale ad esempio, oppure per vendere libri di cucina.

Per poterlo fotografare nel modo giusto e ottenere il riscontro desiderato,  bisogna avere delle piccole conoscenze specifiche su cosa funziona e cosa no.

Fotografare il cibo è un’arte. Realizzare delle immagini di piatti corposi e succulenti richiede attenzione, creatività, tecnica e abilità.

Vediamo allora come fotografare il cibo per ottenere dei buoni riscontri ed evitare risultati disastrosi.

 

 

1. Fotografare il cibo: ecco gli attrezzi che occorrono

Per poter eseguire degli scatti professionali bisogna avere a disposizione un’attrezzatura di base. Molti pensano che per fare degli scatti di buona qualità basta possedere uno smartphone o tablet, ma per questo contesto occorre essere in possesso di attrezzature concrete:

  • Fotocamera: una mirrorless o una DSLR possono rappresentare una buona soluzione per ottenere scatti di qualità;

  • Obiettivi: puntare su un teleobiettivo o medio-tele permette di avvicinarsi al soggetto e trarre i dettagli. Per gestire al meglio le condizioni di scarsa illuminazione è consigliabile orientarsi verso un dispositivo avente una lente luminosa almeno con f/2.8;

  • Treppiede: quest’utile attrezzo non deve assolutamente mancare nel momento in cui si eseguono gli scatti perché consente di ottenere delle immagini non mosse e inoltre le mani possono essere libere per dedicarsi ad esempio alla composizione del piatto;

  • Pannelli riflettenti: per ovviare ad eventuali zone d’ombra ed illuminare meglio il soggetto, si consiglia di utilizzare il suddetto attrezzo.

 

2. Fotografare il cibo: cosa non bisogna fare

come-fotografare-il-cibo

Per ottenere degli scatti di qualità, è necessario stare attenti ad alcuni piccoli accorgimenti:

  • Non bisogna utilizzare il flash integrato: si tratta di una pratica alquanto controproducente. Un flash integrato appiattisce l’immagine, distorce i colori, crea ombre poco naturali, insomma il piatto verrà reso agli occhi delle persone poco appetibile;

  • Evitare di fotografare dei piatti troppo raffinati: quando si fotografa una determinata pietanza bisogna catturare l’attenzione dell’osservatore. Un piatto troppo colorato o con delle trame troppo complesse crea una sorta di disattenzione, perché l’osservatore si focalizzerà più sul contorno del piatto che sulla pietanza stessa, rendendo così l’immagine poco efficace;

  • Evitare inquadrature troppo ampie: molti fotografi hanno timore di tagliare il soggetto preferendo inquadrature ampie. In realtà è un modo di pensare errato perché è stato comprovato che un’inquadratura un po’ più chiusa può risultare molto più efficace.

 

 

3. Fotografare il cibo: mantenere un effetto del cibo fresco

Per catturare l’attenzione dell’osservatore  su una determinata pietanza è necessario che il cibo mantenga un effetto fresco. Non basta effettuare la foto subito dopo la preparazione, perché in alcuni casi occorre tempo per realizzare delle composizioni.

Pertanto per far apparire fresco il cibo anche se sono trascorse diverse ore da quando è stata realizzato il piatto poco importa, ecco qualche piccolo trucco:

  • Per la carne o altri prodotti che devono sembrare unti:  cospargere i prodotti con dell’olio di oliva e utilizzare un pennello apposito per ottenere l’effetto lucido come se il piatto fosse stato realizzato in quel determinato momento. Si sa, la carne così come altri prodotti una volta tolti dal forno e stando a contatto con l’aria perdono la lucidità, quindi questo escamotage si rivela alquanto efficace;

  • Per l’insalata: basta tenerla bagnata utilizzando uno spruzzino, e spruzzare di volta in volta;

  • Per frutta e verdura: stando a contatto con l’aria sia la frutta che la verdura subiscono il processo di ossidazione. Per ovviare a tale problematica basta acquistare dei prodotti antiossidanti per frutta e verdura. Ma attenzione! I prodotti non saranno poi commestibili, questo è doveroso sottolinearlo. In alternativa però si potrebbe usare il succo di limone. Lo svantaggio è che ha una durata limitata ma impiegandolo più volte il problema non sussisterà.

 

4. Errori comuni

fotografare-gli-alimenti

Uno degli errori comuni che rendono una fotografia poco professionale è la scarsa attenzione della pulizia dei piatti o delle pentole.

Molte volte per realizzare una pietanza si mescola più volte il contenuto ed è molto probabile che i bordi risultino sporchi, incrostati.

Si tratta di un errore che va assolutamente evitato. Pertanto il consiglio è: una volta pronto il contenuto versarlo in un’altra pentola e procedere con la fotografia.

Spero di essere stata utile con questi utili accorgimenti e consigli per la maggior parte suggeriti da un esperto del settore come michelangeloconvertino.it.