• quotidiani

    Quotidiani

    Quotidiani: Elenco dei più venduti e letti quotidiani italiani ed esteri. Edicola virtuale dove è possibile reperire le ultime notizie su: cronaca locale, cronaca nazionale, cronaca nera o rosa, politica, economia e finanza, sport, arte e spettacolo, meteo, salute e benessere, gossip, cinema e TV ed anche necrologi.

  • Riviste

    Riviste: Elenco delle più famose riviste italiane e straniere. Informazioni su riviste maschili, femminili, scientifiche, per ragazzi, giornali di moda, gossip o sportivi.

  • Fumetti

    Fumetti: Elenco dei più famosi e venduti fumetti e manga per bambini, ragazzi ed anche adulti. Informazioni generiche per ogni testata.

  • Agenzie di stampa

    Agenzie di stampa: Elenco delle più quotate agenzie di stampa nazionali ed internazionali. Tutte le informazioni su Ansa, Reuters, AGO, ADNKronos, AGI, Italpress.

  • Rassegna stampa

    Rassegna stampa: Le prime pagine dei più letti quotidiani italiani di cronaca e politica e la rassegna dei giornali sportivi.

  • Abbonamento giornali

    Abbonamenti giornali: Abbonamenti online a quotidiani e riviste ai prezzi più bassi del web!

Abbonamenti online a RIVISTE con prezzi fino a -70%

Come scrivere un articolo senza errori, la guida

 

Scrivere un articolo è cosa più difficile a farsi che a dirsi. Quando si elabora un testo bisogna infatti non solo conoscere l’italiano in maniera perfetta, ma bisogna anche rendere il concetto che si intende trasmettere quanto più semplice e lineare possibile.

 

Come scrivere un articolo adatto ad essere letto nel web e non solo? Abbiamo posto la domanda agli amici di www.2anews.it, quotidiano campano online e testata giornalistica registrata.

 

 

Lo scopo di questo articolo guida è di aiutare i nuovi articolisti che si affacciano al mondo del digitale, ai blogger, con consigli utili alla redazione di un testo snello, coinvolgente ed allo stesso tempo con una forma e sintassi adeguata e privo di errori grammaticali.

 

come-scrivere-un-articolo-per-il-web-senza-errori

Il contenuto di un articolo deve apparire all’occhio del lettore autorevole, di spessore. Lo scrittore deve in parole povere avere la capacità di trasmettere notizie, informazioni senza appesantire il discorso, e senza nemmeno girarci troppo intorno.

Seguendo questi consigli riportati di seguito potrai avere sempre a mente come scrivere un articolo senza errori.

 

 

Evitare errori grossolani

come-scrivere-un-articolo-per-il-web-senza-errori-consigli

Gli errori grossolani sono quelli che nel gergo tecnico si chiamano refusi. Errori cioè di battitura, singolari al posto dei plurali, verbi sconnessi dal soggetto. Si tratta in pratica di quegli scivoloni facilmente risaltabili agli occhi con un paio di letture approfondite.

Possiamo quindi dire che il primo grande passo per scrivere un buon articolo è rileggere più di una volta il testo, con calma e senza avere fretta di consegnarlo o di pubblicarlo. Grazie alla rilettura emergeranno i normalissimi errori o sconnessioni di sintassi correggibili nel giro di pochi minuti.

 

Utilizzare parole semplici

Il linguaggio per così dire aulico ha sicuramente il suo peso e dimostra l’alta conoscenza di chi scrive. Tuttavia in certe circostanze impiegare parole troppo particolari o articolate rischia di essere controproducente.

Scrivere con semplicità non vuol dire sembrare dozzinale o poco professionale, piuttosto vuol dire mettersi alla stregua del lettore e impartirgli le nozioni che conosci con una genuinità tale da entrargli davvero nella testa.

Parole difficili, parole corpose rischiano di non essere comprese, e in automatico di compromettere il senso di tutta la frase. Il tuo deve essere invece un discorso informale, come si parlasse a tu per tu con un interlocutore, capace di far comprendere al lettore che ne sai più di lui, ma senza ergerti a saccente.

 

 

Evitare parole inutile

Rimanendo in tema di parole, cerca di non usare fronzoli e perifrasi contorte. Meglio frasi semplici, brevi e  concise che discorsoni capaci di mettere in crisi il lettore. Qualche scrittore, soprattutto in erba, tende a scrivere periodi lunghi. Dimentica i punti, le virgole, soprattutto nello scrivere dimentica il vero senso della frase. La qual cosa può portare ad una carenza sintattica e grammaticale del testo.

Invece, riuscendo ad abbreviare le frasi e a spiegare con linearità il concetto avrai la possibilità di dare ai tuoi lettori un articolo più che meritevole di essere letto.

 

Non dimenticare l’obiettivo dell’articolo

Ogni articolo ha un suo obiettivo. Deve rispondere ad una domanda, dare una spiegazione su un argomento. Insomma non si scrive “tanto per”, ma con lo scopo di trasmettere qualcosa al lettore. Per questo motivo non dovresti mai dilungarti ed entrare nei meandri di parentesi nelle parentesi. Se un utente sul web clicca sul tuo articolo è perché ha bisogno di sapere qualcosa, necessita di delucidazioni. E sei tu che devi dargli una risposta completa, magari accennando nel paragrafo introduttivo i temi che poi riprenderai con tutta calma nel resto del testo.

L’approccio che stabilirai all’inizio del tuo articolo è quindi più che fondamentale per la buona riuscita di tutto il pezzo.

 

Dare l’impressione di non sapere di cosa si sta parlando

come-scrivere-un-articolo-per-il-blog-senza-errori-consigli

Capire come scrivere un buon articolo vuol dire anche studiare l’argomento che tratterai. Capiterà di sicuro che dovrai descrivere qualcosa di cui non sei a conoscenza, ma questo non deve rappresentare un freno per te. Prima di elaborare il tuo testo, leggi e informati sull’argomento, fatti un’idea di ciò che dovrai scrivere e poi con l’aiuto delle varie fonti inizierai a mettere penna su carta.

Anzi proprio perché magari l’argomento non lo conosci, sarebbe opportuno usare parole semplici, frasi concise e comprensibili. Devi cioè metterti nei panni di un lettore e scrivere come se fossi tu a dover leggere il testo, come se fossi tu a cercare info dalle tue parole.

Se invece assumi un atteggiamento presuntuoso e ti getti a capofitto nel discorso, rischi di dare l’impressione a chi legge di non sapere di cosa si sta parlando. Evita quindi di fare affermazioni troppo nette,  a meno che non siano supportate da fonti autorevoli o dati concreti. Ricorda inoltre di non lasciarti andare a commenti personali o a giudizi impietosi. Perché poi la gente potrebbe commentare, e tu non avresti modo di rispondere come si deve.

 

 

Usare il condizionale al posto del presente

Essere certo di quello che stai scrivendo è importante, ma ogni tanto usa anche aperture di frasi tipo “sembra che”, “nella maggioranza dei casi”, “almeno in questo caso”. In questo modo darai contezza al lettore che ciò che dici è vero ma non perché lo dici tu, quanto piuttosto perché le fonti (sempre autorevoli) hanno fornito le info da te riportate. Per mantenere questa lunghezza d’onda, quando puoi, utilizza il condizionale al posto del presente.

A conti fatti se ti prendi il giusto tempo per scrivere ed elaborare il tuo articolo, può venir fuori un testo degno della persona che sei. Ricordati che errare è umano, e che per raggiungere la perfezione ci vogliono anni di esperienza. Ma con un po’ di impegno e tanto sacrificio potrai raggiungere i tuoi obiettivi ed essere lo scrittore che tanto ambisci di diventare.