• quotidiani

    Quotidiani

    Quotidiani: Elenco dei più venduti e letti quotidiani italiani ed esteri. Edicola virtuale dove è possibile reperire le ultime notizie su: cronaca locale, cronaca nazionale, cronaca nera o rosa, politica, economia e finanza, sport, arte e spettacolo, meteo, salute e benessere, gossip, cinema e TV ed anche necrologi.

  • Riviste

    Riviste: Elenco delle più famose riviste italiane e straniere. Informazioni su riviste maschili, femminili, scientifiche, per ragazzi, giornali di moda, gossip o sportivi.

  • Fumetti

    Fumetti: Elenco dei più famosi e venduti fumetti e manga per bambini, ragazzi ed anche adulti. Informazioni generiche per ogni testata.

  • Agenzie di stampa

    Agenzie di stampa: Elenco delle più quotate agenzie di stampa nazionali ed internazionali. Tutte le informazioni su Ansa, Reuters, AGO, ADNKronos, AGI, Italpress.

  • Rassegna stampa

    Rassegna stampa: Le prime pagine dei più letti quotidiani italiani di cronaca e politica e la rassegna dei giornali sportivi.

  • Abbonamento giornali

    Abbonamenti giornali: Abbonamenti online a quotidiani e riviste ai prezzi più bassi del web!

Abbonamenti online a RIVISTE con prezzi fino a -70%

Cosa vedere a Torino: le 18 principali attrazioni

 

Torino è il capoluogo della Regione Piemonte ed è nota soprattutto per la sua storia essendo stata la capitale del regno di Sardegna e la prima capitale del regno d’Italia. In questa città sono nati i simboli di alcuni tra i più importanti Made in Italy come il caffè espresso, il cioccolato gianduia, l’industria automobilistica italiana, una importante realtà del sistema bancario e assicurativo, una parte importante dell’editoria  e una ottima gastronomia.

 

Nel corso del tempo la città si è arricchita di sontuosi edifici barocchi, splendide chiese, grandiose piazze come piazza Castello e piazza San Carlo, antiche caffetterie, la Mole Antonelliana e il famosissimo Museo Egizio.

 

 

Principali attrazioni di Torino

elenco-posti-da-visitare-a-torino

Visitare Torino è come effettuare un viaggio affascinante in una città piena di bellezze da scoprire. Spesso chi visita Torino ci ritorna perché molte sono le cose da vedere. Tuttavia per chi viene la prima volta elenchiamo le cose che assolutamente vanno viste.

 

 

Le più importanti sono:

  • elenco-luoghi-da-vedere-a-torino-mole-antonelliana 1) e 2) Mole Antonelliana e il museo del cinema. E’ un edificio situato nel centro storico ed è il simbolo della città. Nata come sinagoga, fu acquistata dal comune per farne il simbolo dell’unità nazionale. Con i suoi 167 metri e mezzo, è stato l’edificio in muratura più alto d’Europa anche se nel tempo ha perso tale prerogativa perché ha subito importanti ristrutturazioni in cemento armato e travi di acciaio. Dall’anno  2.000 ha sede al suo interno il Museo nazionale del cinema. Il primo ascensore interno fu costruito nel 1964 e un secondo impianto nel 1987 che restò attivo fino al 1996. L’attuale ascensore, dotato di pareti laterali trasparenti, entrò in funzione nel 2.000 e permette di raggiungere il tempietto situato a 85 metri di altezza da dove è possibile ammirare la straordinaria vista della città e dell’arco alpino. Salendo a piedi lungo le scale dell’intercapedine si raggiunge la terrazza panoramica. A partire dallo stesso anno all’interno della Mole Antonelliana  ha sede il Museo nazionale del cinema. Quindi la visita dello stupendo edificio della Mole, la vista panoramica della città e la visita al museo del cinema impongo al visitatore di Torino di farci un salto.

  • 3) cose-da-vedere-a-torino-museo-egizio Il Museo Egizio. Nel 1824 il re Carlo Felice volle fondare il Museo delle Antichità Egizie di Torino. Il Museo Egizio di Torino (vai al sito ufficiale del Museo: clicca qui!) è il più antico museo del mondo dedicato alla cultura egizia. Gli scavi effettuati da Ernesto Schiapparelli e poi da Giulio Farina permisero agli archeologi di portare a Torino circa 30.000 reperti. Inoltre grazie all’aiuto italiano per il salvataggio dei templi nubiani che erano minacciati dall’acqua, fu donato dal governo egiziano il tempietto rupestre di Ellesiya. Per il suo trasporto fu necessario tagliarlo in 66 blocchi che vennero di nuovo assemblati nel museo. Nel tempo acquisti e donazioni hanno incrementato la già straordinaria collezione. Statue, sarcofaghi, corredi funerari, mummie, papiri, gioielli e amuleti danno l’idea della grandezza e della potenza dell’antico Egitto. Tra gli importanti reperti spiccano oltre al tempietto rupestre di Ellesiya, le statue delle dee Iside e Sekhmet e quella del faraone Ramesse II, il papiro delle miniere d’oro, la tomba intatta dell’architetto Kha e di sua moglie Merit e i rilievi di Djoser faraone della III dinastia egiziana. Per la conservazione dei reperti è stato necessario installare dispositivi che permettono l’esatta calibrazione dei parametri temperatura e umidità anche in funzione dei flussi di pubblico (approfondisci l'argomento: Museo Egizio Torino).

  • 4) e 5) Il borgo medioevale e il Parco del Valentino. Lungo le rive del Po, nel parco del Valentino, sorge il Borgo Medioevale. La visita si divide in due parti: la prima è ad accesso libero e interessa la parte bassa del borgo mentre la seconda che è a pagamento permette la visita del castello e del giardino. Nella seconda parte si è affiancati da personale del museo che fornisce spiegazioni del castello, delle sue stanze e del giardino.

  • cosa-vedere-a-torino-palazzo-reale 6) e 7) Palazzo Reale e Musei Reali. Il Palazzo Reale è patrimonio dell’Unesco dal 1997. La grandezza del palazzo da’ l’idea dello stile architettonico che ricorda quello di Versailles. I saloni di incomparabile bellezza, le camere da letto dallo stile barocco, la sala del trono, le stanze da pranzo e da ballo, sicuramente appagheranno il visitatore. La biblioteca reale è una delle più importanti istituzioni culturali di Torino. Le armature e le armi storiche sono raccolte lungo il percorso che porta dal Palazzo Reale alle Segreterie di Stato. Il museo archeologico ospita le opere e i reperti acquistati dai duchi di Savoia nel corso dei secoli. La Galleria Sabaudia è una galleria d’arte che espone opere di maestri italiani, fiamminghi  e olandesi che rende in modo esaustivo lo splendore dell’arte europea.

  • 8) Gli storici caffè. Tra gli storici caffè di Torino citiamo: Caffè Confetteria Al Bicerin, Caffè Gelateria Fiorio, Caffè San Carlo, Caffè Confetteria Baratti & Milano, Caffè Torino, Caffè Mulassano e Caffè Platti.

  • 9) e 10) La Cappella dei Banchieri e dei Mercanti. E’ un gioiello di arte barocca nascosto nel centro di Torino. Vi si svolgono concerti di musica classica perché il luogo è dotato di una ottima acustica. Si trovano dipinti, affreschi e decorazioni risalenti al XVII e al XVIII secolo. Nella Cappella fa sfoggio  un prestigioso organo in legno del settecento e l’altare in marmo su cui poggia il “Libro D’Oro”dove sono apposte tutte le firme di quelli che hanno fatto parte della congregazione.

  • 11) cosa-visitare-a-torino-piazza-san-carlo Piazza San Carlo. E’ considerato il salotto buono di Torino. Ci si può fermare per ammirare i palazzi come Palazzo Solaro del Borgo, Palazzo Guido Villa Galleria San Federico e le due chiese gemelle Santa Cristina e San Carlo.

  • 12) Piazza Castello. E’ la principale piazza di Torino nel centro storico della città che ospita al suo centro Palazzo Madama. Il perimetro è composta da eleganti portici e da importanti edifici cittadini come Teatro Regio, Palazzo della Prefettura, il palazzo della Regione Piemonte, La Galleria Subalpina e la torre Littoria.

  • 13) cosa-vedere-a-torino-basilica-superga La Basilica di Superga. Per costruire la basilica si dovette abbassare il monte su cui sorge di 40 metri. Terminato lo scavo, la prima pietra fu deposta nel luglio del 1717. Fu completata verso al fine del 1730 e venne aperta al pubblico, dopo le ultime rifiniture, a ottobre del 1731. Le dimensioni della basilica sono imponenti e la cupola è un capolavoro di tecnica d’avanguardia.

  • 14) Il Duomo di Torino. E’ uno splendido edificio di stile tra barocco e Rinascimento situato a pochi passi da Piazza Castello. Nel seicento è stato ampliato per permettere in modo migliore la conservazione della sindone. La Sindone è la preziosa reliquia, custodita dalla famiglia Sabaudia dal 1453 e trasportata a Torino nel 1578. La cappella per custodire la Sindone fu commissionata dal Duca Carlo Emanuele di Savoia ma ci volle un lungo periodo per completarla e permettere alla reliquia di essere traslata e deposta nell’altare centrale.

  • 15) cosa-vedere-a-torino-palazzo-madama Palazzo Madama. Situato in Piazza Castello è patrimonio dell’Unesco ed è sede del Museo Civico di Arte Antica. Ospita una vasta collezione di sculture ed opere d’arte oltre ad una delle più importanti collezioni di porcellane al mondo. Questo palazzo è una meta irrinunciabile per chi visita Torino.

  • 16) Villa della Regina. Sulle colline di Torino si trova la Villa della Regina una splendida villa settecentesca in cui dimorarono molte sovrane sabaude. Nel 1868 Vittorio Emanuele II donò la villa all’istituto per le figlie dei militari, ma durante la II guerra mondiale il complesso fu danneggiato e cadde in stato di abbandono. Solo nel 1994 iniziò il progetto di recupero da parte dei beni artistici dello stato ed ora il complesso è visitabile.

  • 17) Le Gallerie Coperte. Le tre gallerie coperte di Torino sono una curiosità architettonica che è parte integrante della storia della città. Essendo coperte, le gallerie permettevano di passeggiare tranquillamente anche nelle giornate di pioggia. Sono passaggi tra i palazzi, coperti da vetri che lasciano passare la luce del sole illuminando i bellissimi interni.

  • 18) Il  Museo del Rinascimento. E’ il più antico e più importante museo dedicato al Risorgimento italiano e si trova all’interno dello storico palazzo Carignano dove ebbe sede la camera dei deputati del Parlamento del Regno di Sardegna e successivamente la camera dei deputati del regno d’Italia >> sito ufficiale.